30 settembre 2008

vellutata scaldacuore per Chiara

Oggi ricetta facilissima dedicata alla mia amica Chiaretta che ,
poverina, ha tolto le tonsille e da 2 settimane non riesce a mangiare nulla
tranne che purè e gelati!

Ho comprato una bella zucca e l ho pulita e tagliata a cubetti
assieme a due patate sempre tagliate a cubetti

In una padella alta ho fatto cuocere per 30 minuti la zucca, le patate con olio , sale e pepe e rosmarino comprendo il tutto con brodo vegetale

Quando la zucca e le patate hanno iniziato a disfarsi, ho passato
il tutto con il minipimer aggiungendo un cucchiaio scarso di fecola di patate
e rendendo la vellutata cremosissima
Da mangiare calda accompagnandola con crostini di pane e una bella spolverata di grana
Io adoro mangiarla nelle sere autunnali!


con questa ricetta partecipo alla raccolta di ricette di Luisa nel suo blog troooppo bello!!

24 settembre 2008

linguine con asparagi e limone

questo è un primo piatto leggero e fresco e senza sensi di colpa!!!

prendere gli asparagi , lavarli bene e tagliarli a tocchetti, metterli in padella e cuocerli con un paio di mestolini d acqua per 10 minuti( io non li faccio cuocere molto perchè mi piacciono belli croccanti )
Quando l acqua si è asciugata aggiungere agli asparagi il succo
di un limone e spegnere il fuoco

Nel frattempo cuocere la pasta , scolarla al dente e farla saltare in padella con gli asparagi
impiattare e aggiungere pepe , la scorza del limone grattuggiata e un filo d olio evo a crudo


19 settembre 2008

polpette di carote al profumo d origano


Continua il mio periodo di magra...
verdurine bollite, niente sale , poco olio a crudo...
ma sono troooooppo golosa per resistere più di 3/4 giorni!!
queste polpette nascono dalla necessità di rimpiazzare il chilo di carote bollite che mia madre
ha bollito ..
buone mangiate in insalata ma dopo un basta eh!
allora mi son voluta premiare:
ho schiacciato con la forchetta le carote , aggiunto un uovo , pane grattato, del grana
pepe (voi aggiungete anche del sale !!!)
e se sfizio deve essere che sfizio goloso sia : ho trovato del prosciutto cotto che ho tagliato a
cubetti piccolissimi e del galbanino nel frigorifero ed hopla' !anche loro nell impasto!

Si sa che le vere polpette andrebbero fritte nell olio bollente ..ma è più forte di me ..
io non friggo!
quindi , una volta formate le "palline " le ho passate nel pan grattato e origano
Passate in forno per 20 minuti e sotto il grill per la crosticina croccante !
si spergerà pe la casa un profumino d origano che non vi dico!
ottime calde ma le consiglio anche per un buffet freddo !

17 settembre 2008

sfoglia alle zucchine e premio ACE




Innanzitutto vorrei ringraziare Unika per il premio ACE e scusarmi per l assenza di questi giorni ...ma il rientro dalle ferie è sempre tragico, faccio fatica a riprendere i soliti ritmi e in aggiunta , dopo le supermangiate goliardiche di quest estate , ci vuole un periodo di dieta...non esagerata ok ma almeno quel pochino per disintossicarsi da dolci , arancini , cannoli e tutta la rosticceria siciliana (solo a pensarci mi viene l acquolina in bocca!!)



Quindi è da una settimana che mi nutro solamente di frutta & verdura , la pasta mi manca da morire ma cerco di resistere !


pero'... c è sempre un però !!


come si fa a resistere ad una confezione di pasta sfoglia in superofferta???


allora "nel danno goloso " ho cercato di limitare le calorie..o forse mi sono solo illusa di farlo ma il risultato è stato niente male!


Ho steso la pasta sfoglia con la sua carta forno in una tortiera, a parte ho tagliato 3 zucchine a rondelle finissime e le ho cotte in padella 10 minuti.
Ho versato le zucchine sulla soglia , aggiunto un uovo sbattuto , sale pepe e cubetti di fontina
e cotto il tutto in forno

08 settembre 2008

una cena pantesca..rientro con dedica

ed eccomi di ritorno dopo 2 splendide settimane trascorse a Pantelleria ...l isola vulcanica del silenzio, dalla natura selvaggia e dai colori intensi e dai sapori forti
Anche quest anno ho trovato splendide persone e vissuto emozioni indimenticabili !
Vorrei dedicare questo post a Ninni e Silvia della Rosa dei venti ...2 splendide persone che con la loro semplicità invitano gente nel loro dammuso e tutti assieme ad una tavolata regalano serate splendide e ottime mangiate!!!
ecco alcune foto di leccornie gustate da loro :

sgombro freschissime marinato

ricci di mare

spaghetti con l ammogghiu
ricetta :
Spezzettate i pomodori che avrete già spellato in acqua bollente; in un mortaio pestate l'aglio con il sale, il basilico , le mandorle e la mentuccia fino a creare una cremina e amalgamatela al pomodoro con l'aggiunta di olio, sale e peperoncino. Al momento di condire la pasta potrete aggiungere una spruzzatina di origano.



e per finire i baci panteschi ...questi sono stati fatti da Fortunato , un nonnino speciale !

baci panteschi :
( ricetta presa da internet )
Montate i tuorli con 2 cucchiai di zucchero semolato; incorporate la farina setacciata, il latte e gli albumi montati a neve con una presa di sale. In una terrina a parte amalgamate la ricotta passata al setaccio con lo zucchero rimasto e il cioccolato. Stendete l'impasto e ricavate dei dischetti di 6 cm. di diametro; friggeteli in abbondante olio caldo e poneteli su carta da cucina a perdere l'unto in eccesso. Farcite le cialde a due a due con la crema di ricotta e spolverizzate i baci di zucchero a velo.
Variante:
se disponete dell'apposito attrezzo per cialde di forma circolare, allestite una pastella più morbida con 2 uova, 3 dl di latte, 2 cucchiai di zucchero semolato, 250 gr. di farina e un pizzico di sale. Immergete il ferro nell'olio caldo per scaldarlo; passatelo subito nella pastella e tuffatelo nell'olio, tenendolo immerso fino a quando il composto non si sarà rappreso, dorandosi in modo uniforme. Staccate, quindi, la cialda dall'attrezzo e lasciate perdere l'unto su carta assorbente; infine, farcitele a due a due con la crema di ricotta.